TOMBA DI HARWA
Diario 2000
Ottobre
Novembre
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3
Dicembre
Pagina iniziale

 

     
francesco.tiradritti@harwa.it
     
2 novembre 2000
      001102, Mustafa, Sayed Abu Zeid e muro .jpg  
     
 
2 novembre 2000

Il pomeriggio e la sera del 1 sono trascorsi tranquillamente con la voglia e la curiositÓ di tornare sullo scavo e proseguire ricerche che, fino a ieri sembravano non avere altro scopo che quello di rimuovere sabbia e detriti. Alle sei Alessandra ed io siamo stati a uno ziqr (celebrazione) in memoria della madre di alcuni operai, che conosco da quando vengo a Luxor, scomparsa un anno fa. Lo sceicco ha intonato le nenie penetranti, poi siamo stati invitati a mangiare "moloheya" e "fasolia" (fagioli). Alessandra era affascinata e intimorita in quanto unica donna presente.
Oggi si torna sul cantiere con la curiositÓ di vedere se affiorano altre parti del muro occidentale. L'altezza dei due blocchi allineati rispetto al portico di accesso non lascia alcun dubbio che sotto la sabbia vi sia una scala.
Passo la prima metÓ della giornata ad affinare il lavoro di scavo. Da ieri infatti sotto lo strato di sabbia e schegge di calcare sono iniziati ad affiorare terreni di diversa consistenza e composizione e a Mohammed avevo giÓ chiesto di seguire i contorni di uno strato pi¨ sabbioso e compatto. Dico di lavorare nello stesso modo a Sayed Abu Zeid e sposto diplomaticamente un po' pi¨ in alto Doctor Aly che ha la tendenza a fare buche. Decido inoltre che non Ŕ ancora il momento di passare alla cazzuola.





 

>

 
  < Giorno precedente

Giorno successivo >