TOMBA DI HARWA
Diario 2000
Ottobre
Novembre
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3
Dicembre
Pagina iniziale

 

     
francesco.tiradritti@harwa.it
     
2 novembre 2000
      001102, Mustafa, Sayed Abu Zeid e muro .jpg  
     
 

A metà mattinata passa in visita Stefania, una restauratrice di Roma e Filippo Scammacca, consigliere economico dell'Ambasciata Italiana al Cairo con alcuni membri della sua numerosa famiglia. I bambini si annoiano comprensibilmente un poco al racconto del cammino dell'uomo egizio verso l'eternità, ma il loro interesse si risveglia davanti alle ossa e ai pezzi di mummia.
Salutati gli Scammacca torno allo scavo dove, già nella prima parte della mattinata erano venuti fuori alcuni blocchi che, pur non essendo perfettemante "in situ" hanno un andamento nord-sud e sembrerebbero essere allineati con la porzione orientale della rampa di accesso alla tomba. Quasi in fine di giornata, come buona consuetudine in ogni scavo che si rispetti, affiorano altri due blocchi di calcare lavorati e allineati. Stavolta però l'allineamento ha direzione est-ovest e dà perciò l'impressione quasi che vi fosse un muro a chiusura della rampa di accesso. C'è qualcosa che non torna. Probabilmente i blocchi non "in situ", ma allineati con il lato est della rampa di accesso non sono da considerare il proseguimento della rampa che, invece, dovrebbe voltare verso est. Domani è giorno di festa. Bisognerà attendere fino al 4 prima di capire qualcosa di più in questo puzzle dai mille tasselli.
 
Buon fine settimana a tutti
 
Francesco Tiradritti

 

 
  < Giorno precedente

Giorno successivo >