TOMBA DI HARWA
Diario 2000
Ottobre
Novembre
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3
Dicembre
Pagina iniziale

 

     
francesco.tiradritti@harwa.it
 
9 novembre 2000
     
 

Al rientro in albergo troviamo Aya Wassef, una designer egiziana che opera a Parigi e che ho conosciuto proprio qui dallo Sheikh Aly lo scorso aprile, quando era venuta a fare un servizio per Elle. Facciamo colazione e andiamo a visitare la tomba di Nefertari, il santuario di Mertseger e il villaggio di Deir el-Medina.
Il resto del pomeriggio trascorre nell’attesa della festa della sera. Ho infatti deciso di organizzare un ricevimento napoletano (grazie ai prodotti portati dai ragazzi del Suor Orsola e da Carla Pepe) per tutte le missioni archeologiche presenti a Luxor. Al Cairo avevo messo a parte di questa idea l’ambasciatore che si era dimostrato talmente entusiasta da scriverlo nella sua agenda. Infatti è già arrivato a Luxor in mattinata.
Ho detto a tutti di venire verso le 20 e,come al solito, i polacchi si presentano alle 19. Alle 19.30 arrivano invece gli americani della Chicago House. Un vero e proprio stress. Dovere terminare i preparativi con tutta la gente che inizia ad affollarsi sulla terrazza dello Sheikh Aly è veramente un’impresa. Ma ormai ci siamo abituati. Polacchi e americani sono talmente puntuali nel loro anticipo che potremmo quasi rimettere gli orologi sui loro arrivi. Alle 20 la terrazza è piena. Sono presenti i francesi di Karnak e del Ramesseo, gli ungheresi appena arrivati, alcuni dei tedeschi del tempio di Sety I. Praticamente tutte le missioni presenti attualmente a Luxor. Arriva anche Sabri Abd el-Aziz, direttore di tutte le antichità dell’Egitto meridionale con una professoressa dell’Università cairota di Ayn Shams. Ibrahim Soliman è in compagnia della sua sposa Isabella, svizzera di Mendrisio che, nei tempi in cui si mangiava malissimo da Sheikh Aly, cercava di tirare su il morale degli archeologi italiani con spaghetti al sugo di una bontà eccezionale.



 

>

 
  < Giorno precedente

Giorno successivo >