TOMBA DI HARWA
Diario 2000
Ottobre
Novembre
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3
Dicembre
Pagina iniziale

 

     
francesco.tiradritti@harwa.it
     
22 novembre 2000
      Harwa's Suite.jpg  
     
 

Anne ha bisogno di maggiore tempo per lavorare sulla ceramica e così torniamo a lavoro anche nel pomeriggio. Ne approfitto per andare con Beatrice, Mariam e Silvia alla tomba di Pabasa e copiare l’ultimo pilastro della fila occidentale della sala ipostila. Vi sono iscritti gli ultimi capitoli del Libro delle ore del giorno, così come in quello corrispondente della tomba di Harwa, intorno al quale sono stati ritrovati i frammenti che ho deciso di esaminare quest’anno. Le lascio a copiare i testi e accompagno i miei genitori a visitare il tempio di Deir el-Bahari che si trova a non molta distanza dalla tomba di Pabasa.
Serata con conferenza. All’albergo è arrivata Caroline/Leila, un’inglese che ha trascorso un certo periodo della sua vita nelle case di fango a Qurna. Vuole creare un’associazione che ne impedisca la distruzione, come invece sarebbe nei piani del governo egiziano. Il progetto è assai lodevole, il modo di esporlo pessimo. Alla presenza di un pubblico composto quasi soltanto di archeologi (sono presenti le missioni polacca, svizzera, ungherese e la nostra) e con una voce sgraziata che cerca di essere convincente, Caroline/Leila (“Leila” è il nome arabo che l’inglese si è attribuita e che figura anche sul bigliettino da visita che distribuisce agli intervenuti) spiega che gli archeologi creano un mucchio di danni alle case di Qurna perché insistono a volere scavare le tombe che si trovano al di sotto. Afferma che i qurnauy (gli abitanti di Qurna) non hanno mai arrecato danni ai monumenti antichi (e mostra un disegno del viaggiatore inglese Hay che riproduce fedelmente la tomba di Montuemhat con asini e qurnauy. Si vede chiaramente l’entrata a nicchia e le quattro colonne che oggi non esistono invece più).


 

>

 
  < Giorno precedente

Giorno successivo >