TOMBA DI HARWA
Diario 2000
Ottobre
Novembre
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3
Dicembre
Pagina iniziale

 

     
francesco.tiradritti@harwa.it
     
25-27 novembre 2000
      001127, Scavi nella parte N del cortile.jpg  
     
 
Dal 25 al 27 lo scavo procede in modo tranquillo. Si continuano i lavori già intrapresi. Proprio all’inizio della giornata del 25, dagli scavi davanti all’entrata della tomba esce un frammento di calcare che appare appartenere alla parte superiore di un sarcofago antropoide. Sul bordo di legge in geroglifico “conoscente del sovrano”, uno dei titoli di Harwa. Il sarcofago sarà suo? Per il momento appare impossibile dirlo, visto che questo appellativo ricorre assai di frequente tra i funzionari della XXVI dinastia sepolti nella piana dell’Assasif. Sempre nella stesa area viene recuperato anche un pezzo di sarcofago dorato. Siamo in prossimità di altre mummie d’oro?
La vita sociale procede più tranquilla. Il 26 organizziamo una cena in terrazza per festeggiare il compleanno di mia madre e per salutare lei, mio padre e Anne. I miei genitori partono infatti il 27, Anne il 28.
Il 27 decido di cominciare l’indagine dello spazio antistante alla parete di roccia tagliata e metto quasi tutti gli operai disponibili a lavorare nella sua metà settentrionale. Lo spazio appare riempito da strati formati da frammenti di calcare di varia grandezza misti a sabbia. I pezzi di ceramica rinvenuti si contano sulle punte delle dita di una mano e, a parte l’ultima porzione della mummia di volpe già posta in evidenza nei giorni scorsi (che forse è stata schiacciata dal masso mentre rincorreva un topo, visto che il cadavere di uno di questi animali è stato recuperato a poca distanza dalla volpe), non vi sono ritrovamenti degni di nota da segnalare.




 

>

 
  < Giorno precedente

Giorno successivo >