L'Associazione culturale Harwa "2001" presenta:

Tomba di Harwa 2006

 

Localizzazione degli scavi 2006
a
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 1 2 3 4 5
Marzo
Aprile
 
Visita virtuale della tomba
Chi era Harwa
 

24 febbraio

di Francesco Tiradritti

Avevo deciso di non tenere un diario della missione che è appena iniziata e che avrà svolgimento fino all'inizio di aprile. Mi sembrava inutile scriverlo, dato che l'obiettivo principale della nostra permanenza qui a Luxor è lo studio dei testi delle tombe di Harwa e Pabasa che rientrano nella nostra concessione (la seconda come missione congiunta con gli egittologi egiziani Mohammed El-Soghair e Mahmud Abd El-Rasek). Per una serie di circostanze, che non sto qui a spiegare, abbiamo invece deciso di continuare gli scavi intrapresi nel portico lo scorso inverno (v. Diario 2005).
Abituato a giorni in cui tutto quello che ho da raccontare non è nient'altro che la rimozione di tonnellate e tonnellate di sabbia, non mi aspettavo certo di compiere scoperte, almeno non al principio di stagione. Invece...
Prima di raccontare quello che sta succedendo qui, voglio ufficialmente smentire una notizia apparsa su un giornale all'inizio di gennaio e che ora è stata ripresa da vari mezzi di comunicazione, anche fuori dall'Italia. Il giornalista che ha scritto questo articolo ci ha attribuito la scoperta di una nuova tomba. Sì, avete capito bene, una nuova tomba. Nell'articolo veniva anche detto che io avrei comunicato la notizia in un incontro con la stampa a Roma il 5 gennaio scorso. La conferenza stampa non ha mai avuto luogo e noi non abbiamo scoperto alcunché di nuovo. L'informazione completamente travisata compare nella pagina di diario del 1 dicembre 2005, giorno in cui, per continuare gli scavi del portico, abbiamo rimosso i detriti che ingombravano l'entrata della tomba di Uahibra-nebpehty e abbiamo compiuto una breve ispezione di questo sepolcro. La tomba in questione è nota ormai da un po' di tempo, tanto che ha il numero 191 nella numerazione delle Tombe Tebane ed è inoltre accessibile, attraverso uno squarcio in una parete, anche dalla limitrofa tomba di Kheruef. Queste informazioni comparivano anche nella pagina del 1 dicembre scorso, ma sono state (volutamente, per distrazione?) trascurate nell'articolo comparso il 6 gennaio scorso. Non mi inviate perciò messaggi di congratulazione. Non abbiamo compiuto scoperte straordinarie. Stiamo soltanto facendo il nostro lavoro che consiste nel dare una nuova vita a quel capolavoro che è la tomba di Harwa. E tanto a noi basta...
Così ha inizio questo nuovo diario. Inizia con una "non-scoperta". Domani racconto quello che sta succedendo davvero...
 

 

LA MISSIONE


I membri
Gli operai
 

 
        Pagina successiva >