L'associazione Culturale "Harwa 2001" ONLUS presenta:

British Museum
EA 32555

 
 

 

 

 
 


XXV dinastia (720-680)Diorite
Altezza cm 23
Provenienza ignota


 

 

 

 


Statua di Harwa che presenta due
personaggi femminili

La statua mostra Harwa seduto in una posa non comune, appoggiato a un pilastro dorsale con la sommità centinata e con la parte posteriore è iscritta. Harwa tiene di fronte a lui le immagini di due figure femminili. Quella di sinistra indossa il disco solare racchiuso tra un paio di corna bovine,  tipico copricapo di Hathor o di Iside; l’identità quella di destra è più difficile da stabilire. Tra le due figure è iscritto il nome della Divina Adoratrice Amenirdi, di cui Harwa era Grande maggiordomo. Harwa indossa un abito dalle maniche corte ed è raffigurato come un uomo robusto dal collo taurino e dalla testa rotonda, completamente calva. Gli occhi sono scolpiti a incavo, mentre le sopracciglia sono in altorilievo. L’accurato modellato del viso mal si accorda con la pesantezza della realizzazione di mani e piedi. In aggiunta al nome della Divina adoratrice iscritto sul davanti, la regina risulta essere beneficiaria del testo funerario della stele posteriore. Le brevi iscrizioni geroglifiche ai due lati della base, affermano che la scultura era stata dedicata da Harwa.

A. Jeffrey Spencer in F. Tiradritti (a cura di), Catalogo della mostra "Il cammino di Harwa", Milano 1999, pp. 17, 160 (Cat. 1).