L'associazione Culturale "Harwa 2001" ONLUS presenta:

Ushabty di Harwa

 
 

 

 

 
 


XXV dinastia (720-680)Pietra calcarea
Altezza cm 19,4
Dalla Prima Sala Ipostila
 


 

 

 

 


Un ushabty (quasi) unico al mondo

In questo ushabty, recuperato al centro della prima sala ipostila durante la campagna 1997, Harwa Ŕ ritratto con in mano il flagello e lo scettro, le insegne della regalitÓ egizia. Nel Capitolo 6 del Libro dei Morti inciso sul corpo della statuina Harwa Ŕ inoltre menzionato con il titolo di "Grande dei grandi", normalmente attribuito ai sovrani di origine non-egiziana. Il ritrovamento di questa statuina funeraria, unito ad altri indizi raccolti durante gli scavi della tomba, hanno indotto a ipotizzare che Harwa fosse colui che governava l'Egitto meridionale per conto di Taharqo, il sovrano nubiano della XXV dinastia che controllava l'intero paese. Un secondo ushabty di Harwa con le insegne della regalitÓ egiziana Ŕ conservato presso il Museum of Fine Arts di Boston.