Vestibolo

Il vestibolo, orientato trasversalmente rispetto all'asse Nord-Sud principale del monumento, è interamente decorato con scene e testi, eseguiti nel morbido rilievo tipico dell'inizio della XXVI Dinastia, relativi a rituali di offerta. Sono degne di particolare nota le scene in cui il figlio di Pabasa, Tjahorpakhepesh, offre fiori al padre che li riceve seduto su un'elaborata sedia. Tali scene, integre al momento della scoperta da parte di Ambrose Lansing nel 1919, sono state deturpate e tre volti delle quattro figure sono oggi mancanti.